Escapologia Fiscale, la soluzione: tasse ridotte del 90%. Ma attenti alle truffe!
Tasse

Escapologia, la soluzione: tasse ridotte del 90%. Ma attenti alle truffe!

La figura dell’escapologo fiscale sta spopolando in Italia negli ultimi anni. È la soluzione definitiva alle troppe tasse o un astuta mossa di marketing?

    Escapologia, la soluzione: tasse ridotte del 90%. Ma attenti alle truffe!

    Il fenomeno dell’escapologo fiscale e la soluzione alle troppe tasse in Italia

    Chi ha una partita IVA o una società lo sa bene: la pressione fiscale in Italia è un’incudine a mezz’aria, ti tiene con il fiato sul collo, soffoca il mercato, tanto delle imprese avviate quanto delle nuove iniziative imprenditoriali.

    Un disagio comune, un argomento di conversazione alla pari della serie A o il tempo, che rimbomba fra le pareti dello spogliatoio dopo la partita di calcetto ed è una presenza costante nel chiacchiericcio da bar.

    Lo stato ci mette alle strette ed il commercialista non ci aiuta. Certo, il consulente fiscale, per deontologia professionale è “costretto a parteggiare per il fisco”. Colluso col sistema.

    Per fortuna è arrivato il salvatore. Una figura mitologica di cui si sente tanto parlare e di cui avevamo estremo bisogno: l’escapologo fiscale.

    Emerso agli onori della cronaca dopo una famosa intervista al canale de “Le Iene“, l’escapologo fiscale ci salverà dalle grinfie dello stato sanguisuga.

    La ricetta dell’escapologo fiscale

    La ricetta? Un elenco di “segreti” che ti permettono di ridurre drasticamente le tasse fin anche del 90%! Magie ai confini della legalità che giocano sulla mancanza di controlli tipico della malagestione italiana e sul margine interpretativo legato ad alcune leggi.

    Ma attenzione: una parte di essi sono illegali, e chi lo ha scritto (ma non si prende la responsabilità di firmarlo) lo dice chiaramente. Quel tanto che basta per tutelarsi. Ma poi spiega come mettere a bilancio la escort e la benzina per il viaggio a Madonna di Campiglio con la famiglia.

    Escapologo fiscale o esperto di marketing?

    La strategia (opinabile eticamente), cucita a puntino per l’imprenditore alle strette

    Prendendo ad esempio uno dei più famosi studi in Italia di escapologia fiscale, a livello di strategia di marketing l’imprenditore ha molto da imparare. Ma, così come per le loro ricette, le lezioni che traiamo sono decisamente borderline, almeno moralmente.

    Vi spieghiamo come funziona.

    Se sei un imprenditore o hai una partita IVA, probabilmente sei venuto a conoscenza dell’esistenza dell’escapologo fiscale oppure avrai cercato su Google delle ricette su come pagare meno tasse.

    1. Avrai quindi cercato su Google per:
      come non pagare equitalia, come pagare meno tasse, come evadere le tasse (!!), come pagare meno iva, tassazione srltasse seconda casa
    2. Hai cliccato probabilmente sul primo annuncio nei risultati di ricerca.
      (Sappi che l’azienda dietro quell’annuncio ha investito fino a 3 euro per il tuo click, e farà leva sulla tua disperazione di imprenditore strozzato dalla pressione fiscale per recuperare l’investimento).
    3. Dopo aver visto un video entusiasmante di un imprenditore che parla ad un imprenditore con il cuore in mano, decidi di chiamarli.
    4. Fissi un appuntamento con un account, ed accetti di investire 500 euro per un “Check-Up Fiscale” (tanto, “li scaricherai dalle tasse come consulenza..”).
    5. Dopo aver compilato un form che ti mandano via mail e pagato in anticipo ti fissano un appuntamento.
    6. All’appuntamento ti requisiscono il cellulare e leggono a voce i risultati della paginetta in Excel fornita dall’alto ad ogni loro collaboratore (che spesso, a malapena conoscono).
      Geniale.. 500 euro per un calcolo in Excel. Ma la mossa strategica deve ancora arrivare:
      se decidi di affidarti alla loro soluzione in qualità di commercialisti (ed ai loro notai, se necessario), e sei d’accordo nello scaricarti una serie di spese non propriamente detraibili, risparmierai il 50, 60, 70% di tasse!

    Insomma, per farla breve, una mossa di marketing davvero astuta:

    Fare leva sulla presunta incapacità dei commercialisti nel trovare soluzioni fiscali adeguate, per poi vendere lo stesso servizio: la gestione contabile.

    Ma i “segreti” funzionano?

    Tornando ai “segreti” tramandati dagli escapologi fiscali, se li leggiamo bene poi non sono così sorprendenti. Tralasciando i capitoli relativi alle ricette illegali (che prefigurano veri e propri reati, dalla dichiarazione fraudolenta alla bancarotta fraudolenta, all’evasione, alla truffa), probabilmente un qualsiasi commercialista che fa bene il suo lavoro è al corrente di queste fantomatiche tecniche.

    Talune sono talmente ovvie che non sono altro che indicazioni di buon senso.

    In conclusione

    Chiaro che ognuno possa avere le sue opinioni, ma la nostra impressione è che hanno trovato il modo di rendere attraente una figura professionale che nell’immaginario collettivo è visto come un male necessario. Per di più a un prezzo più che maggiorato.

    Sarà per il nome: escapologo fiscale è trendy, diciamocelo.

    4.2 5 votes
    Article Rating
      error: I contenuti su questo sito sono protetti dalle regolamentazioni italiane ed internazionali in materia di copyright. Ogni illecito verrà prontamente segnalato via DMCA senza alcun preavviso
      4
      0
      Would love your thoughts, please comment.x
      ()
      x